Questo sito usa cookies tecnici che aiutano Forumalessandria a migliorare la fruibilità dei contenuti. Proseguendo la navigazione del sito, effettuando uno scroll della pagina, clickando nei browser supportati in qualsiasi punto della pagina, o clickando il bottone Accetta, acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni consultare la voce Informativa cookies
Oggi è 22/09/2018, 5:14

Tutti gli orari sono UTC+01:00




Apri un nuovo argomento  Rispondi all’argomento  [ 1 messaggio ] 
Autore Messaggio
MessaggioInviato: 14/01/2013, 21:24 
Non connesso

Iscritto il: 31/10/2011, 15:15
Messaggi: 353
Oggi pomeriggio, in data 14 gennaio 2013, un massiccio movimento di forze dell'ordine attorno alla stazione di Vercelli ci informa che il trasporto di barre nucleari verso la Francia avverrà stanotte.
Ce lo sta dicendo nei fatti perché nessuno, nemmeno ufficiosamente, dice niente.
L'informazione, compreso il “quando”, la dovrebbero dare le Prefetture ed i Sindaci dei Comuni interessati dal trasporto.
Ma non lo fanno. Dovrebbero anche avvisare i cittadini che abitano entro qualche centinaio di metri dalla ferrovia.
Ma non lo fanno. E i comuni sono tanti, tutti quelli che si trovano lungo il tragitto Vercelli – Novara – Mortara – Valenza – Alessandria – Asti - Torino – Avigliana – Bussoleno – Bardonecchia – Francia, con il coinvolgimento di centinaia di migliaia di cittadini ignari.
I Sindaci potrebbero dire al governo che li sta strozzando che il plutonio contenuto in quelle scorie sul loro territorio non passa. Ma non lo fanno.
Non solo la politica gioca con i soldi dei cittadini, gioca anche con le loro vite. Eppure 15 prefetture già nell'agosto 2011 sono state informate del fatto che i loro piani di emergenza sono insufficienti, perché non prevedono che a causa di un attentato, ma anche solo per una frana, il carico possa finire in un corso d'acqua.
Se mai capitasse una cosa del genere sarebbe impossibile evitare che il plutonio contenuto in quel carico inquini tutto il Po fino all'Adriatico. Gli strapagati lorsignori questa banalissima cosa non l'hanno pensata, o più probabilmente fanno finta che si tratti di un'eventualità molto remota.
Ma come fa ad essere remota un'eventualità del genere con soldati italiani e francesi in Afghanistan e con la Francia impegnata in una guerra in Mali?
Quei trasporti sono anche completamente inutili. Le scorie che sono a Saluggia dovrebbero, per legge, essere inviate ad un deposito definitivo. Invece vengono mandate in Francia, a La Hague, sull'Atlantico, dove vengono trattate dalla Areva e poi rimandate a Saluggia con una radioattività ridotta di pochissimo, a quanto pare non più del 2%.
Peccato che quel trattamento non sia affatto necessario, tant'è vero che gli americani le scorie le stoccano così come sono, senza trattarle.
Ma quel trattamento costa, e l'Italia lo paga, senza contare i costi indotti per le forze dell'ordine coinvolte, diverse centinaia di milioni di euro.
Peccato che l'accordo sia di alcuni anni antecedente il rifiuto del nucleare con il referendum del 2011, e che il beneficiario sia Areva, un'azienda che costruisce centrali nucleari e che avrebbe anche potuto fornire le nuove centrali italiane.
Ma allora, che cosa doveva finanziare quell'accordo? Un inutile trattamento di scorie o il progetto delle centrali italiane? E allora, adesso che l'Italia è uscita dal nucleare, perché continuare a pagare una cosa che non serve?
Sarà meglio che i politici di tutti i livelli, dai ministri ai sindaci, evitino, prima che succeda il peggio, un enorme rischio fermando immediatamente quei trasporti.
Già le loro facce ci danno fastidio quando scopriamo che sono dei ladri, non vogliamo che succeda il peggio e ritrovarcele davanti pensando che sono anche degli assassini.
Tino Balduzzi
Comitato Antinucleare della Provincia di Alessandria
nonukeal@gmail.com
3456111117
http://icittadiniprimaditutto.blogspot. ... to-di.html
Immagine


Top
   
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento  Rispondi all’argomento  [ 1 messaggio ] 

Tutti gli orari sono UTC+01:00


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Limited
Traduzione Italiana phpBBItalia.net